domenica 30 maggio 2010

sola, seduta sulla panchina del porto (viaggio #1)



sono sul molo a guardare il fiume calmo
la campana di una chiesa suona in lontananza
c'è gente che chiacchiera amabile, altra che corre, altra che si ama

amo questo silenzio immenso
anche il mio cuore è silenzioso e immenso
solo i sogni mi turbano

starei ferma qui, immobile davanti al fiume, per ore
fino al calar della notte
per guardare le stelle
e la mia anima scivolare via dalle dita di mani e piedi
fluttuare in alto, volare fino a te come un soffio lieve

mentre il mio corpo diventa legno e poi pietra
e l'edera lo scavalca e lo ricopre
e lo rompe


ascoltando Solo, seduto sulla panchina del porto - Zucchero

0 commenti:

 
 
Copyright © Stelle filanti
Blogger Theme by BloggerThemes Design by Diovo.com