martedì 6 aprile 2010

non andare via


e mi costringo a dolorosi orgasmi
per non desiderarti.

"questa solitudine immensa d'amarti solo io"

rappresenti un vuoto che non riesco a riempire
le nostre lettere d'amore, le canzoni oniriche, i richiami disperati al vento
non lo riempiono, questo vuoto
ma si appiccicano alle pareti sgretolate
del mio cuore asciutto

"non andare via, per te inventerò parole senza tempo"

poi cerchi la mia bocca per baciarla.
fine.



ascoltando Simon & Garfunkel - The Boxer

1 commenti:

Anonimo ha detto...

Onde sagge e onde cattivelle.
Onde che amano e fra una e l'altra la tranquillità della ragione, ma comunque onde

 
 
Copyright © Stelle filanti
Blogger Theme by BloggerThemes Design by Diovo.com