sabato 19 dicembre 2009

che cosa perdiamo se non c'è


cultura

"
Che dei libri possano sconvolgere a tal punto la nostra coscienza e lasciare che il mondo vada a rotoli ha di che toglierci la parola
Daniel Pennac, Come un romanzo


"La cultura (...) è organizzazione, disciplina del proprio io interiore; è presa di possesso della propria personalità, e conquista di coscienza superiore, per la quale si riesce a comprendere il proprio valore storico, la propria funzione nella vita, i propri diritti, i propri doveri.
Socialismo e cultura, Il Grido del popolo, 29 gennaio 1916

il Calenlibro-Segnadario della Palestra della Scrittura
uno al mese, a ricordarmi valori


www.palestradellascrittura.it 


0 commenti:

 
 
Copyright © Stelle filanti
Blogger Theme by BloggerThemes Design by Diovo.com