sabato 15 agosto 2009

#11 questo viaggio in Portogallo - dal campeggio di Aljezur

Il festival di Sagres, niente aveva a che vedere con Andanças.
Piú tamarro, più commerciale, ma poco male: mi sono ascoltata gli Asian Dub Fundation, 2 Many Djs (musica da trip), Easy Star All Stars e ho ballato e bevuto e riso e invocato i santi quando mi hanno calpestato il
mignolino.

Sagres non è ancora attrezzata per l'afflusso mostruoso di gente in occasione del festival, che è solo alla sua seconda edizione. Infatti la fila per entrare al campeggio è durata due ore, per poi sentirsi dire vi mettiamo nel campo da futbol.
Perciò sono andata al campeggio di Aljezur, un po' lontano ma piuttosto pregiato, con la piscinetta e frotte di bimbi rumorosi.


Oggi mi rilasso sotto una palma, ascolto musica, scrivo, leggo Natura morta con picchio.

Sto bene, sì.

Ho davanti ancora cinque giorni con i miei amici Monica e Pedro e chissà, forse
Rui, Joao, Maria. E voglio godermelo tutto, questo viaggio.

Nei momenti di solitudine elaboro pensieri per l'anno prossimo.
Pensavo a Santiago de Compostela da sola, magari a maggio, e poi ad Andanças ad agosto, ma questa volta mi faccio il festival dal primo all'ultimo giorno (potrei anche pensare di lavorarci come volontaria), ché quest'anno ho vissuto solo gli ultimi due che, per quanto bellissimi, non sono bastati.

Danzare libera e suonare un tamburo, mangiare vegetariano se mi va, emozionarmi follemente alla vista della gente che ama, ride, si abbraccia e balla insieme. Ancora penso ad Andanças come a un sogno. Un'esperienza da ripetere, da vivere fino in fondo.

Dopo il festival ho percorso il Portogallo rotolando verso sud.
Un Espresso, un'automobile, un paio di piedi.
Fino alle coste dell'Algarve, dove sono ora. Fatte di scogliere altissime e spiagge luminose, piene cosí di surfisti, di donne bellissime e donne normali.
I paesini si somigliano tutti, hanno nomi sensuali, hanno mura bianche accecanti, profumi di cibo buono, panni stesi al sole.




Sono felice.

(presto foto)

0 commenti:

 
 
Copyright © Stelle filanti
Blogger Theme by BloggerThemes Design by Diovo.com