domenica 17 agosto 2008

noi, a Barcelona.

Barcelona è una città che si lascia amare.
Barcelona dalle strade ampie, dai viali alberati, dai grandi cieli.

Hola, que tal?
Bien.

Oh, che città. Con un'agendina in mano abbiamo percorso tutte le sue vie. Dai viali larghi e stracolmi di gente ai vicoli umidi, silenziosi, odorosi di muffa o lenzuola appena lavate, siamo entrati in mille negozi, starbucks, musei, chiese, gelaterie, botteghe.

Abbiamo comprato biglietti, ci siamo mangiati le mani per la troppa fila o il costo troppo alto di certi musei, abbiamo raccolto ricordi, preso appunti, acquistato oggetti strani che ci facevano ridere.



Abbiamo scattato foto, guardato il cielo e i palazzi in alto, siamo scesi nella metropolitana, abbiamo salito scale, osservato e toccato e amato le impronte di Gaudì sulla città e nel cuore della gente, scritto i nostri pensieri su foglietti di carta da lasciare al vento.


A Barcellona puoi scegliere di ostentare la tua sessualità. Puoi essere qualsiasi cosa. Il sesso è argomento aperto.
Puoi ridere dei personaggi bizzarri, puoi intenerirti davanti alle mani intrecciate di due omaccioni che si vogliono bene. Puoi arrossire nei sexy shop, comprare souvenir osé agli amici, divertirli quando racconterai loro della visita al Museo de l'Erotica o al locale Il Burdel, la cui padrona è una drag queen molto famosa.

Farai espressioni incuriosite davanti alle opere del MACBA, il museo di arte contemporanea di Barcellona, o ai quadri del Museu Picasso. Amerai i colori accesi della Casa Batllò o dei meravigliosi mosaici variopinti del Parc Güell.



Con stupore scivolerai nel tunnel sott'acqua dell'Aquarium che si trova vicino al porto. Squali dai denti minacciosi, pesci piattello o pesci piadina se preferite, Nemo, murene, razze, pesci scorpione, cavallucci marini floreali.



Al Museu de la Xocolata ti mangerai il biglietto d'ingresso mentre ti compiacerai della creatività che possono avere certi umani, che costruiscono sculture di cioccolato che se non fossero conservate in una teca di vetro....yumm!!

Ti perderai tra le siepi dei Jardins del Laberint d'Horta, dove sono state girate alcune scene del film Il Profumo.
Ti lascerai incantare dalla spettacolare Font Magica in Plaça d'España, che nelle sere d'estate (ma anche in inverno) fa danzare l'acqua al ritmo di musiche pompose, illuminandola di luci colorate, spruzzandola alta alta o in curve sensuali e armoniose.

Barcelona è una città magica, che si fa amare e che sa amare.

Io e te. E anche la preziosa Barbarita, a Barcelona. A vivere, gioire, fare vacanza, giocare, essere curiosi, malandrini, spettatori e attori in questo scenario romantico e divertente che è Barcelona.

Grazie.

0 commenti:

 
 
Copyright © Stelle filanti
Blogger Theme by BloggerThemes Design by Diovo.com