venerdì 8 febbraio 2008

Zanzibar - Sognando l'Africa


Mama Africa, tu e i tuoi cieli immensi, quanto mi fate sognare?
Il mio piede conoscerà prima o poi le tue terre, i tuoi deserti, i tuoi popoli.

Il mio occhio si riempirà di luci e di colori, di tramonti che riempiono il cuore, di paesaggi dai cieli senza fine, di paesi di case basse e gente operosa.

Le mie narici godranno delle tue spezie, dei tuoi profumi, dei tuoi odori, impronta nel mio cervello.

Lasciami accarezzare la tua sabbia, lascia che conosca ogni sfumatura del tuo clima, continente gigantesco.

Lascia che mi innamori dei tuoi popoli, che mi spaventi nel vedere le case distrutte dalle guerre, che nasca il desiderio in me di abbandonare la città e vivere come l'umano è nato per vivere.

Nel rispetto per la natura, per i propri fratelli, per gli animali e le piante.

A dormire sulla terra brulla, viaggiando con cammelli, carri, splendidi cavalli arabi.

Con coperte di lana addosso per non sentire il caldo infernale dei deserti.

E poi nel profondo Sud, dove vivono i bianchi, dove la differenza con il tuo Nord è talmente visibile da lasciare dubbi che sia lo stesso continente che molti conoscono solo per il caldo che ci fa.

Ma scommetto che da te fa anche freddo, che ci sono i bianchi e i neri, che ci sono città e paesi e villaggi tutti diversi tra loro, e climi, e piante, e animali.

E che il senso di avere avuto origine fra le tue colline e spiagge e montagne, è sempre presente nell'aria.

2 commenti:

Silvren ha detto...

Bella davvero... ... ... sei piena d'estro, di vita o di kaffeina?

Ciao ciao

kika ha detto...

:-)
ciao!

oserei dire che sono piena di tutti e tre! :-)

guarda le mie foto nuove su flickr!
scommetto che venezia e viareggio te le sei perse in pieno!

:-D

 
 
Copyright © Stelle filanti
Blogger Theme by BloggerThemes Design by Diovo.com