lunedì 19 novembre 2007

La Nube Purpurea - Tom Porta

Lo spunto me lo diede una vista di Rozzano distrutta che realizzai per una grande collettiva pubblica, Cittàmorfosi [...] e subito partì un'elaborazione del pensiero. Una seconda fase ci portò a immaginare le capitali europee illuminate dal primo lampo nucleare, finché Luigi non mi parlò del romanzo di Shiel. E l'idea di fare Milano. [...] Capii subito che il mio stile, veloce e gestuale, avrebbe dovuto soffrire non poco, obbligato dalle geometrie urbane. Ben presto quello della Nube si rivelò il ciclo più faticoso e stressante che avessi mai affrontato. [...] La sensazione di "creare" una distruzione futura del luogo in cui vivo mi ha lasciato un forte disagio. I dipinti di questo ciclo contengono citazioni, idee e sensazioni di tanti. Visto che tanti sono gli abitanti di una città...

Eccoci, io e Tom, seduti a un tavolo all'interno della Galleria Arteutopia a chiaccherare del percorso compiuto per arrivare a questa raccolta di tele apocalittiche. Un ragazzo con i capelli lunghi, il bel sorriso, un fare allegro e giovanile. Lui parla, parla, gesticola, è pieno di energia. Un attimo ti sta mostrando la brochure della mostra, un attimo dopo è in piedi, tocca una grande tela, ti fa notare un dettaglio che ha richiesto uno sforzo particolare, poi racconta di altre personali organizzate con il suo vecchio amico Luigi Pedrazzi, curatore di Arteutopia e sostenitore di questo viaggio difficile che è stato La Nube Purpurea.
Non diresti che le tele che ti si parano davanti, così cupe, inquietanti, apocalittiche, siano scaturite da uno che ha un sorriso così. Per me che amo Milano, poi, l'effetto è devastante, spaventoso, terribilmente realistico.

Entrare nella galleria e potersi sedere con lui vuol dire fare il pieno di vita, poi uscire da lì a malincuore ma con una voglia pazza di dipingere, di passare le nottate come lui (o con lui) di fronte a tele gigantesche inchiodate al muro, di sclerare, scoraggiarsi e poi riprendersi.

Questo è stato proprio un incontro speciale.
Grazie Tom

0 commenti:

 
 
Copyright © Stelle filanti
Blogger Theme by BloggerThemes Design by Diovo.com