giovedì 16 agosto 2007

La mia piccola vacanza a Chiavenna

Diciamo che la montagna è un po' come la mia seconda casa.

I cieli immensi e blu, le passeggiate su per i sentieri, l'acqua fresca e limpida, fin da piccola mi hanno accompagnata nelle mie vacanze estive e invernali.


E diciamo che conoscere Chiavenna, la città dove il mio moroso ha sempre vissuto, è stata un'esperienza speciale, rigenerante, divertente. Un po' come riscoprirmi bambina.

Questa città che sorge nella Valchiavenna è un piccolo paradiso dai mille segreti: i Crotti, per esempio, sono cantine naturali che si sono formate tra le ro
cce di antiche frane, e da cui spira il Sorel, una corrente d'aria di temperatura costante, sia d'estate che d'inverno.
Nel loro interno vengono conservati vini, salumi e formaggi, e questi alimenti stagionano e acquistano sapori tutti particolari, tipici dei Crotti. Intorno a queste cantine sono stati costruiti numerosi ristorantini, dove anche una cena in solitudine diventa un evento piacevolissimo.


Le innumerevoli passeggiate su per i sentieri offrono all'ignaro turista spettacoli suggestivi, come le Marmitte dei Giganti con le loro incisioni rupestri, o il Parco botanico del Paradiso, o ancora le Castate dell'acqua fraggia.

E' un piccolo paese grazioso
tutto da scoprire, e che a settembre vede oltrepassare le sue porte migliaia di giovani turisti da tutto il nord Italia, la Svizzera, la Germania, in occasione della Sagra dei Crotti, un evento più alcolico che gastronomico, con musica, balli, grandi bevute e mangiate dei prodotti tipici più buoni.

Per chi ama le sagre, le feste di paese, il chiasso fino a notte fonda, questo è un evento da non perdere.

Per me è stata una splendida vacanza, fatta di pioggia e di sole, di vino e formaggio in compagnia, di ragazzi un po' difficili ma dal cuore buono, di risate e relax.

...e cosa vuoi di più? :-)

4 commenti:

kabalino ha detto...

Mi segno chiavenna sul taccuino, d'altronde son di ravenna, un pò d'affinità ci sarà...

kika ha detto...

sicuro! se fanno rima è già un ottimo punto di partenza! ;-)

Silvren ha detto...

Adoro le passeggiate in montagna, soprattutto quelle sui sentieri più impervi. Mi sembra di essere un'esploratore alla scoperta di nuovi mondi ;)

Buon Venerdì 17 :P

kika ha detto...

buon venerdì 17 a te, esploratore! ;-)

 
 
Copyright © Stelle filanti
Blogger Theme by BloggerThemes Design by Diovo.com