martedì 24 luglio 2007

La Kika dei Gatti


Papà e mamma mi chiamavano la Claudia dei gatti.
Poi un'amica ha coniato il soprannome Kika, ed ecco.

Per anni ho avuto gatti: Mao, il primo e amatissimo, oggi avrebbe esattamente la mia età.

Ne ho visti nascere, crescere, fuggire, ne ho pianto la scomparsa, ne ho amato l'apparizione, li ho coccolati, nutriti, amati, odiati.

Oggi però, guardando indietro, mi accorgo che quella fetta della mia vita popolata da felini di ogni colore, è ormai lontana, remota, quasi dimenticata.
Poi becco questa foto, e di colpo (sarà che oggi sono più sensibile del solito) mi sale al cuore una malinconia, fatta di miagolii, di fusa, di code arricciate su per i polpacci e occhi luminosi.

E mi sono detta: perché a settembre non faccio la
bella mossa?

Un animale domestico è:

- un antistress: chiede attenzioni, coccole e amore, perciò è una distrazione dai pensieri negativi e scioglie ogni tensione;

- una responsabilità: un'altra vita dipende dalla nostra, se non lo nutri muore, se non lo curi, si ammala. Un po' una via di mezzo tra il Tamagochi e un figlio;

- una fonte di peli e odori e necessità: si impara quindi a gestire anche meglio la propria casa per evitare disagi con eventuali ospiti;

- un impegno: mai pensare che la vita di un animale valga meno della nostra: perché abbandonarlo quando ci sono amici e pensioni confortevoli dove lasciarli per il breve periodo delle nostre vacanze?

Insomma, i diritti e doveri nei confronti di un animaletto, dobbiamo saperli.
Bisogna valutare i pro e i contro, le nostre priorità ed esigenze, prima di fare la bella mossa.


Ma, mi sa, quella mossa la farò eccome.

;-)

4 commenti:

taacabile ha detto...

io ne ho due di gatti... bellissimi... ho sempre avuto tanti gatti e senza non riuscirei a stare...
ps: lo schifo di peli chelasciano in giro però è odioso!!

tascabile ha detto...

sì, tascabile, no taaaaacabile... vabbè, sono stanca e scrivo vaccate, mettiamola così!

kika ha detto...

Guarda qui:
http://lestellefilanti.blogspot.com/2007/04/mutts-shpring-has-shprung.html

è forse l'unico motivo (assieme all'odore di pipì) che mi frena gli istinti gatteschi. Però, oh! Bisogna anche un po' osare e cercare di cambiare! Per esempio, essere semplicemente più ordinata, no?
;-)

kika ha detto...

http://lestellefilanti.blogspot.com/
2007/04/mutts-shpring-has-shprung.
html

Ora ha più senso, il link ;-)

 
 
Copyright © Stelle filanti
Blogger Theme by BloggerThemes Design by Diovo.com